La differenza fra test seriologico, tampone e test rapidi

BLOG

La differenza fra test seriologico, tampone e test rapidi

10/09/2020

Ed eccoci giunti alla fase finale di questa estate, durante la quale, come premesso dagli addetti ai lavori, il Cov19 ha avuto una minor carica virale ed è stato effettivamente più facile da tenere sotto controllo, senza quarantene o stringenti norme di distanziamento sociale.

Arriva però l’autunno, periodo in cui i virus ricominciano a circolare e molti di noi ancora si domandano come si farà a continuare a tener sotto controllo la situazione.

Molti pensano che bisognerebbe “semplicemente” fare test a tappeto, il punto è che non è così semplice e sarebbe in realtà meglio parlare dei test conoscendone veramente il funzionamento, l’iter e l’efficacia dei diversi tipi.

Test rapido, esame sierologico e tampone

Vediamo quindi insieme le differenze tra questi tre tipi di test.

Test rapido

Il test rapido si basa su immunocromatografia, ovvero utilizzando un pungidito, come quelli per il controllo della glicemia, si pone una goccia di sangue su una striscia di cellulosa, dove si colorano due linee se c’è positività di (anticorpi) Igg o Igm.

Si tratta però di un test meramente qualitativo, ovvero che svela solo la presenza o meno degli anticorpi, con un tempo di esecuzione di circa 15 minuti ed eseguibile in un qualunque ambulatorio.

Ha costi bassi, in cambio però di un’affidabilità relativa, in quanto può far saltar fuori falsi positivi, in quanto identifica anche altri coronavirus, e falsi negativi, dato che non riconosce il virus che invece è presente con i suoi anticorpi.

Resta comunque fondamentale, perché può identificare un’infezione virale recente o in atto, e portare il paziente a effettuare il tampone immediatamente dopo per confermare.

Test sierologico

Il test sierologico permette di individuare la presenza di anticorpi al virus SARS CoV-2, tecnicamente definito “dosaggio quantitativo con titolazione anticorpale” tramite analisi in chemiluminescenza o immunoenzimatica.

Ha un tempo di esecuzione che va dalle 3 alle 5 ore e viene effettuato nei laboratori di analisi tramite prelievo di sangue.

Pur essendo più affidabili dei test rapidi, i test sierologici non forniscono, tuttavia, alcuna sicurezza ma sono utili per le indagini epidemiologiche sulla popolazione; questo perché non si conoscono ancora gli anticorpi neutralizzanti nei pazienti positivi alle Igg ma sappiamo che l’organismo umanopuò produrli.

Anche qui, il test risulta utile per capire se è il caso di effettuare un test con Tampone.

Tampone

Tramite tampone rinofaringeo si ricerca direttamente l’Rna virale del Cov19; è un esame che quindi, in caso di positività, accerta la presenza del virus.

Purtroppo, se risulta però negativo non è detto che non si abbia contratto il coronavirus ed, essendo un test specifico, andrebbe ripetuto per la certezza di negatività.

Per ottenere risultati bisogna attendere in genere almeno 24/72 ore pur se si stanno studiando e testando meccanismi più veloci di esecuzione e lettura.

Se hai qualche dubbio oppure vuoi semplicemente approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti è a tua totale disposizione.

Lascia un commento