Come struccarsi correttamente prima di andare a letto

12 Novembre 2021 By admin 0

Come struccarsi correttamente prima di andare a letto

Struccarsi prima di andare a letto è un’abitudine che non può mancare nella propria skincare, non esclusivamente per rimuovere il trucco, ma anche tutte le impurità che possono trovarsi sulla cute a causa dell’inquinamento dell’aria.

Perché struccarsi?

I residui di trucco sono malsani per la tonicità e la elasticità della pelle, e corroborano la comparsa delle rughe d’espressione.

Il make-up, in più, durante la notte può far scaturire irritazioni e infezioni, come l’orzaiolo, oppure all’indebolimento delle ciglia, nel caso del mascara, quando formulato con fibre sintetiche.

Se non ci si strucca, col passare del tempo, i principi presenti nei prodotti make-up possono danneggiare la pelle, stimolando quei processi che portano ad acne, brufoli e segni antiestetici, oltre a rendere la cute stanca e spenta.

Come struccarsi?

Si parte dalla scelta dello struccante giusto, che cambia in base alle esigenze del proprio tipo di pelle: tale scelta va operata tr prodotti in formato gel, mousse, latte detergente, saponi e acque micellari.

Di solito, gli struccanti che contengono principi attivi, con effetto purificante, sono utili per le cuti grasse, mentre i prodotti idratanti e lenitivi sono più adatti alle cuti secche. Ci si può rifare anche a prodotti contenenti estratti vegetali, come la camomilla e l’amamelide, efficaci in caso di rossori e/o pelle sensibile, al pari di quelli formulati con vitamine ed elementi anti-age.

È bene reperire un prodotto ad hoc per l’area perioculare.

Una volta scelto lo struccante più adatto a sé (i nostri professionisti possono aiutarvi nella scelta) struccarsi è una pratica facile, che segue pochi semplici step:

  • Detergere a modo le mani, gesto da eseguire prima di iniziare qualsiasi trattamento cutaneo.
  • Adoperare un dischetto di cotone con il prodotto detergente scelto per poi applicarlo su tutto il viso, evitando gli occhi.
  • Detergere con acqua fresca, per poi applicare il detergente per l’area perioculare.
  • Ci si può, poi, rifare a un cotton fioc per rimuovere la matita e il resto del trucco dal contorno occhi, dalle palpebre e dalle sopracciglia.
  • Al fine di lenire la cute e rimuovere i restanti residui, un tonico è il prodotto più adatto, e va seguito dall’applicazione della crema notte, scelta sempre in base al proprio tipo di pelle.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di rispondere alle tue domande.