Cistite? Come alleviarne i fastidi

BLOG

Cistite? Come alleviarne i fastidi

26/05/2021

Quando parliamo di cistite ci riferiamo a quell’infiammazione della mucosa vescicale che affligge più comunemente le donne ed è solitamente dovuta alla risalita verso la vescica, di batteri di origine fecale, vaginale o uretrale.

Cause

La cistite è un disturbo che è spesso conseguenza di atteggiamenti scorretti o di eventi cui non diamo troppa importanza:

  • Igiene: se non si pone la giusta attenzione, capita di lavare (e asciugare) le parti intime muovendosi dall’ano alla vagina, permettendo ai batteri fecali di passare verso l’apparato urinario.

  • Assorbenti: quando li cambiamo poco o se usiamo i tamponi vaginali o, ancora, quando si usa in maniera eccessiva i salvaslip.

  • Trattenere troppo l’urina.

  • Variazione dei ritmi e delle abitudini alimentari che inficiano la regolarità dell’intestino, portando a stitichezza e, data la susseguente la stasi delle feci nell’intestino, possono causare la proliferazione dei batteri.

  • Non utilizzare l’asciugamano in spiaggia e sedersi direttamente sulla sabbia, specialmente quella umida del bagnasciuga.

Come rimediare

In genere, un consulto medico sin dai primi sintomi può aiutare a definire la gravità del disturbo e a intraprendere subito la giusta cura, oltre che essere utile per conoscere quali sono le dovute contromisure da adottare per scongiurare ricadute.

Dieta
quando si soffre di cistite, per alleviarne i sintomi, è importante evitare di assumere pietanze troppo salate o piccanti, gli insaccati, le carni e gli alcolici, il cui eccesso può acuire i bruciori e accentuare le infiammazioni urinarie.

Ciò che è indispensabile in queste situazioni è l’assunzione di frutta e verdura fresca, oltre alla scelta di fonti proteiche più magre come le carni bianche e pesce.

Integrazione

Gli integratori di probiotioci possono giocare un ruolo molto importante, dato che aiutano a ristabilire e a mantenere l'equilibrio nel microbiota intestinale, partecipando alla fisiologica protezione dell’intestino dall’azione dei patogeni.

Esistono poi diversi integratori, come quelli a base di mirtillo, che rallentano l’azione dei batteri rendendo loro difficile aderire alla mucosa vescicale.

Altri elementi naturali benefici con i quali sono formulati sono il Melograno, grazie al suo buon apporto di principi fenolici, quali l’acido Ellagico, dall’efficace azione antiossidante, e di fitoestrogeni.

Trattamenti

I farmaci utilizzati per trattare la cistite sono generalmente chemioterapici e antimicrobici e vanno assunti su parere medico.

In tali casi è comunque indispensabile assumere sempre molta acqua, per stimolare la pulizia del tratto urinario, oltre eseguire le analisi delle urine a fine terapia, per sincerarsi della scomparsa del disturbo.

Una corretta igiene intima è chiaramente fondamentale per prevenire la cistite e per coadiuvare alla terapia.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Lascia un commento