Cos'è l'alimentazione speciale

BLOG

Cos'è l'alimentazione speciale

22/02/2021

L’alimentazione speciale, meglio nota come “Regime dietetico speciale” è indispensabile per chi soffre di forme patologiche, per le quali l’alimentazione ha un’importanza di rilievo e segue, in alcuni casi, una determinata terapia prescritta, nel cui caso si parla di regimi dietetici speciali in particolari stati patologici.

I regimi dietetici speciali sono necessari per particolari patologie e vengono prescritti dal medico, sarà poi la dietista a definire la composizione delle diete, e l’infermiere o l’OSS ad applicarne la prescrizione.

I tipi

Esistono numerosi tipi di alimentazioni speciali, ognuno di essi relativo a specifici stati patologici oppure a interventi diagnostici e terapeutici a cui si è stati o ci si dovrà sottoporre. Si va dalle diete ipo o iper caloriche per diabetici, a quelle per le persone affette da malattie renali, del fegato, del pancreas, fino alle diete da adottare in particolari esami diagnostici, vediamone alcune insieme.

Celiachia

La Celiachia è un disturbo caratterizzato da sintomi di vario genere, che vanno dalla diarrea profusa con evidente dimagrimento, a sintomi extra intestinali, fino alla associazione con altre malattie autoimmuni.

Si tratta di una infiammazione cronica dell’intestino tenue, dovuta all’ingestione di glutine in soggetti geneticamente predisposti. La dieta pertanto sarà a base di alimenti senza glutine.

Nefropatia

Gli individui nefropatici sono afflitti da una sindrome caratterizzata da una riduzione progressiva delle funzioni dei reni, per cui devono adottare un’alimentazione a basso contenuto di proteine e con un apporto controllato di sodio, potassio e fosforo.

Diabete

Il diabete è una patologia cronica caratterizzata da un’elevata concentrazione di glucosio nel sangue, a sua volta dovuta a una carenza di insulina. La dieta, in questo caso, sarà caratterizzata da alimenti privi di zucchero.

Terapie oncologiche

Può capitare che, a causa delle terapie oncologiche, l’alimentazione non sia sufficientemente completa e che il paziente perda peso fino a giungere a uno stato di malnutrizone, spesso senza esserne cosciente.

Una delle conseguenze più pericolose della malnutrizione è l’impossibilità di poter proseguire con le terapie, ed esistono alimenti a fini medici speciali elaborati espressamente per la gestione dietetica di persone che soffrono di nausea o inappetenza e che si saziano dopo pochi bocconi e che sopperiscono in tutto o in parte al fabbisogno nutrizionale.

Generalmente, per chi è in grado di mangiare, esistono dei supplementi nutrizionali orali (ONS), cibi a fini medici speciali che si presentano in forma liquida, cremosa o in polvere e che in pochi cucchiai coprono il fabbisogno calorico e proteico dell’individuo.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Lascia un commento